Facebooktwitteryoutubeinstagramby feather

La Storia (parte 3)

Nell’estate del 2000 , i Metallica fecero un ulteriore passo in avanti verso la libertà dalle convenzioni , provando che era possibile mettere insieme e portare avanti da soli un proprio tour negli stadi senza dover per forza promuovere un album . Il “Summer Sanitarium” , nonostante le lesioni alla schiena di Hetfield , fu un grosso successo e crebbero le aspettative riguardo alla nuova entrata in studio della band . Le aspettative furono sostituite dalla paura all’inizio del 2001 quando , a seguito di molti rumors , Jason Newsted lasciò la band , citando alcuni problemi di lungo corso , oltre a problemi fisici riguardanti il suo collo , la schiena e le spalle , piuttosto che un’unica ragione precisa . Ovviamente molti pensarono che questo avrebbe portato allo scioglimento della band quando , naturalmente , si è limitato a condurli a nuovi livelli di comprensione e creatività . La band si rese conto che c’era molto lavoro da fare sia per quanto riguardava le loro relazioni personali sia per quanto riguardava quelle creative e passò la prima parte del 2001 scavando nel profondo sia fuori sia dentro lo studio .

Si insediarono in un vecchio complesso dell’esercito in disuso chiamato “Il Presidio” , vi lavorarono a lungo e presero la decisione di non accelerare il processo di ricerca di un nuovo membro della band , ma optarono per il produttore Bob Rock come esecutore delle parti di basso . Verso la metà del 2001 , James Hetfield raggiunse un punto della sua vita dove sentì di aver bisogno di riabilitazione , riposo e di riscoperta di se stesso , un bisogno necessario non solo per andare avanti con il progetto , ma per rifiorire come musicista e come uomo .

Ciò significò che per diversi mesi i membri dei Metallica intrapresero diversi livelli di riscoperta di se stessi , della band e delle loro vite sia come gruppo sia come esseri umani . I risultati si manifestarono su due fronti : quando tornarono tutti insieme nella primavera del 2002 c’era un profondo rispetto e stima tra di loro , molto più di prima . Ed erano finalmente pronti per un nuovo album , libero dalle aspettative esterne , libero da quelle interne e indipendente da chiunque . Sistemata nel loro nuovo quartier generale , la band si apprestò a creare “St. Anger” con Bob Rock . Quelle precedenti sessioni musicali al Presidio avevano certamente contribuito a plasmare il pensiero e l’espressione libera che doveva seguire ma nessuno , meno di tutti i ragazzi stessi , potevano sapere
quanto feroce , crudo e appassionato si sarebbe rivelato il materiale di “St. Anger” . Con Rock sempre pronto a dare il suo supporto e contributo , i testi furono scritti da tutti , le idee furono condivise , le performance furono improvvisate , spontanee e una svolta di 180 gradi li allontanò dai mesi di meticolose e curatissime prove che avevano caratterizzato i processi di registrazione dei Metallica nel passato . Questi Metallica erano orgogliosi , fiduciosi , riconoscenti , umili , affamati , taglienti , incazzati ma soprattutto erano felici . Nervosi? Sicuramente , un pochino almeno , ma anche quello era ok… un’altra cosa che li portava verso nuovi traguardi e realizzazioni creative di cui i Metallica stavano godendo appieno .
Fu nell’autunno del 2002 che la band decise che era tempo di cercare un nuovo bassista e , dopo alcune audizioni a porte chiuse e ad invito durate alcuni mesi , l’ex bassista dei Suicidal Tendencies e di Ozzy Osbourne Robert Trujillo , fu scelto per essere il nuovo membro dei Metallica . Notare : membro ! Non solo un bassista o mercenario o rimpiazzo . Ma un membro , una vera parte della famiglia . Il suo modo di fare – felice , rilassato , entusiasta , caloroso , dato da più di 15 anni di esperienza – e il suo feroce modo di suonare utilizzando le dita , fecero di Robert la scelta più ovvia .

   

ZONAMETALLICA V4.0 FAN CLUB UFFICIALE ITALIANO DEI METALLICA #350 Copyright 2006 - 2014 Design by Mariosky Inc.

Powered by Warp Theme Framework
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.