Facebooktwitteryoutubeinstagramby feather

KIRK RICORDA LE LEZIONI DA JOE SATRIANI: ‘HA SEMPRE SUONATO IN MANIERA INCREDIBILE’

Scritto da Zonametallica on . Postato in News

In una nuova intervista con la stazione radio di Vancouver CFOX, Kirk Hammett dei Metallica ha parlato della sua esperienza con Joe Satriani, il quale gli ha insegnato a suonare la chitarra più di 35 anni fa.
“Ho preso lezioni da lui nel 1981,” ha detto Kirk. “Ci conoscevamo da ancora prima. Dava lezioni di chitarra in un piccolo negozio di musica a Berkeley in California. Tutti i miei amici prendevano lezioni da lui e diventavano dei musicisti incredibili letteralmente in un attimo. Così ci siamo incontrati e gli ho detto, ‘hey, voglio diventare un chitarrista incredibile anch’io.’ E ho preso lezioni da lui per un po’, un annetto più o meno.”
Diversi altri studenti di Satriani sono diventati famosi, come Steve Vai, Alex Skolnick, Andy Timmons, Larry LaLonde, Rick Hunolt, Charlie Hunter, Jeff Tyson e Kevin Cadogan.
Hammett ha rimembrato la sua prima lezione con Satriani, dicendo: “è stata piuttosto fugace. La sua prima lezione è stata, ‘imparatela. Non sprecare il tuo tempo e non sprecare il mio. Mi aspetto che impari quello che ti ho dato in una settimana.’ E io, ‘questo tizio fa sul serio.’ Ma sai cosa? L’ho fatto, e mi ha preso a calci in culo. Ma trascorso un po’ di tempo prendevo due lezioni a settimana. Avevo fame di conoscenza, avevo bisogno come dell’ aria di quello che aveva da offrirmi, io ero tipo ‘resisti! Tutto sta assumendo senso. Voglio imparare di più.'”
Hammett è andato avanti a tessere le lodi del suo ex insegnante, dichiarando: “devo proprio dirlo, Joe Satriani ha sempre suonato in quel modo. Fin dalla prima volta che l’ ho incontrato, ha sempre suonato in maniera incredibile. Con il suo sound unico, i suoi trick con la whammy bar e i legati pazzeschi che nessuno aveva mai suonato prima d’ora, e probabilmente che non suonano nemmeno adesso. Voglio dire, è un individuo ed un musicista davvero unico.”
Satriani si è ugualmente complimentato con Hammett durante un’ intervista del 2016 per Classic Rock Magazine. Ricordando il futuro chitarrista dei Metallica come “un ragazzino pieno di talento ed entusiasmo,” Joe ha detto: “Kirk era un grande studente. Aveva molta voglia di imparare. Le sue dita si muovevano molto bene e aveva degli ottimi gusti in fatto di chitarristi come Michael Shenker e Uli John Roth. Era molto musicale.”
Hammett suonava nella band thrash della Bay Area EXODUS, ma Joe ricorda che a Kirk fu chiesto all’ improvviso di unirsi ai Metallica. “È scomparso per alcuni mesi e poi è ritornato con una copia di Kill ‘Em All,” ha detto Joe. Ha aggiunto di aver aiutato Kirk per le tonalità centrali degli assoli di alcune canzoni dei Metallica.
“Le canzoni thrash metal avevano una progressione di accordi del tutto nuova e che non aveva nulla a che fare col blues, gli Zeppelin o i Beatles,” ha spiegato Joe.
“Kirk entrava e mi diceva, ‘ascolta sta canzone sulla quale devo costruire l’ assolo, in che tonalità è?’ Spesso la canzone non era in un’unica tonalità. Dovevo insegnargli a decifrare la tonalità della canzone, per carpirne le possibilità musicali, e a prendere le sue decisioni su cosa suonare.”
Satriani ha detto che poteva chiaramente sentire Hammett usare scale sempre più esotiche con l’ avanzare della carriera dei Metallica. “Ma è sempre e comunque in grado di suonare un assolo che si adatta perfettamente al main riff, tipo quello di Sad But True, che porta alla memoria il Kirk Hammett degli inizi,” ha detto.
“Anche dopo tutti questi anni il suo tocco è sempre lo stesso. Incendia la scena con quel sound e lungo tutta la carriera musicale dei Metallica, i suoi assoli vengono fuori alla grande, incisivi e pieni di energia.”

Trackback dal tuo sito.


   

ZONAMETALLICA V4.0 FAN CLUB UFFICIALE ITALIANO DEI METALLICA #350 Copyright 2006 - 2014 Design by Mariosky Inc.

Powered by Warp Theme Framework
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.