Facebooktwitteryoutubeinstagramby feather

Giugno 2010

26 giugno 2010 | Ellefson sui Metallica

Il bassista dei Megadeth David Ellefson è stato recentemente intervistato per il sito web del Sonisphere. Un estratto della chiacchierata è riportato di seguito.

Q: Com’è il tuo rapporto con i Metallica?

Ellefson: Molto buono. Sono sempre stato bene con loro. Non ho mai fatto parte del gruppo, quindi mi piacciono. Credo siano grandiosi, mi sono sempre piaciuti. La loro musica spacca, gli album sono ottimi. Anche nei concerti sono semplicemente incredibili. I Metallica sono riusciti ad avere un enorme successo, ed è bello che nonostante siano diventate delle icone, ora sono tornati alla scena metal che insieme a noi e ad altre band hanno creato. Questo perché sono riusciti a spostarsi così tanto dal metal, ed è una cosa che ammiro perché molte band non riescono a farlo. I Megadeth ci sono riusciti per un po’. Gli Slayer non l’hanno mai fatto. Gli Anthrax hanno scritto alcune belle cose, molto creative. Adesso tutti e 4 abbiamo un sound molto differente, ma apparteniamo alla stessa scena musicale, e in un certo senso tutti noi siamo come un ramo del grande albero dei Metallica. Voglio dire, Dave faceva parte dei Metallica, io stesso ho suonato con Dave; Kerry King a sua volta ha suonato con i Megadeth. È una cosa bella, è come una riunione di famiglia, molto divertente

26 giugno 2010 | Intervista a Rob dal Sonisphere

Il bassista dei Metallica Robert Trujillo è stato recentemente intervistato per il sito web del Sonisphere. Alcuni estratti della chiacchierata sono riportati di seguito.

Q: Che tipo di metal stai ascoltando in questo periodo?
Robert Trujillo: Oh, beh, cambio sempre. Attualmente i miei gusti vanno da band come i Meshuggah, fino a un po’ di metal nuovo, non il “nu-metal”, semplicemente “new metal”. Mi piacciono i Gojira, penso siano davvero bravi. Anche gli Skindred spaccano, credo che Benji sia un grande frontman. Naturalmente, ascolto anche gli Slayer e altri gruppi simili: la loro musica è senza tempo.

Q: E al di fuori del metal?
Robert Trujillo: Beh al di fuori del metal, amo ascoltare musica acustica, come gli Shakti, mi piacciono molto. Suonano con un chitarrista che si chiama John McLaughlin, e la loro musica è molto aggressiva. I loro pezzi sono pieni di tabla, e altre percussioni indiane, ed è davvero aggressiva come l’heavy metal. La differenza è che è suonata interamente con strumenti acustici. Mi piace molto anche la musica surf, principalmente perché amo andare sul surf, è un tipo di canzoni che mi caricano parecchio. Sento parecchio R&B come James Brown, e diverse altre cose su questo stile.

Q: Spendi parecchio tempo per migliorare la tua tecnica. Cosa stai sperimentando in questo periodo?
Robert Trujillo: Beh, sai, cerco sempre di sperimentare. È una cosa un po’ pazza. Mi aiuta molto il fatto che far parte dei Metallica è come essere messi alla prova ogni giorno, sopratutto durante i concerti. Mi piace molto cercare di allargare i miei orizzonti, per diventare un musicista quanto più completo possibile. Molte volte mi vedo con alcuni chitarristi di flamenco, ad esempio. Cerco di apprendere delle nuove tecniche, e magari applicarle al mio stile di suonare il basso.

Q: Quali chitarristi e bassisti ti ispirano maggiormente?
Robert Trujillo: Beh, amo Jaco Pastorius. Sono stato fortunato di vederlo suonare alcune volte prima della sua morte. Chi altro? Ricordo di aver visto una band chiamata Return to Forever, sono molto bravi. Non ho avuto la possibilità di vedere suonare Jimi Hendrix, ero troppo giovane, ma è comunque il mio preferito. Sai una cosa, ti dico il nome di una band che ho visto live e che mi ha impressionato: i Muse. Ho assistito al loro concerto circa 3 anni fa a Los Angeles.

Q: Per finire, finora quanto è stato eccitante suonare questi Sonisphere con i “Big Four”?
Robert Trujillo: È molto intenso, speciale, surreale. Non so cos’altro dire… si tratta dei “Big Four”, capisci. Quando gli Anthrax hanno suonato, il sound era grandioso, non li vedevo con Joey Belladonna da un sacco di tempo… saranno 15 anni. Non pensavo che fosse tutto così grandioso. Credevo fosse divertente ed eccitante, ma realmente tutti sono al top, sia dal punto di vista musicale, sia dal punto di vista psicologico.

23 giugno 2010 | Annunciato il DVD dei Big Four e video di Am I Evil? con tutti i Big Four sul palco !!!

Eccoci tornati dal Cinema dove i Big Four hanno rappresentato alla grande l’evento del Sonisphere Festival di Sofia…. Big Surprise!!! … Tutti sul palco a suonare Am I Evil? … ed intanto il sito Metontour dei Metallica ha annunciato l’uscita del DVD del grandissimo evento .. Attendiamo notizie più dettagliate ma nel frattempo godetevi il video di tutte le leggende sul palco !!!!

Guarda il Video QUI

22 giugno 2010 | Mustaine e King sul Big Four

Chris Krovatin di Revolver ha incontrato il chitarrista degli Slayer Kerry King e il frontman dei Megadeth Dave Mustaine, per discutere della partecipazione delle due band all’atteso “Big Four” tour. L’intervista è avvenuta nel backstage del concerto tenutosi a Varsavia, in Polonia, il 16 giugno. Alcuni estratti della chiacchierata sono riportati di seguito.

Revolver: Com’è nata l’idea di fare dei concerti insieme?
King: Era qualcosa che cercava di diventare realtà, e c’è voluta la disponbilità di tutti per fare in modo che accadesse. Devo ammettere che, nei 27 anni che sono passati dal nostro primo album, nessuno ha provato a realizzare questo progetto. Ora che è diventato realtà, è una cosa grandiosa, così importante che ogni nazione del mondo la vorrebbe. Non so perché è passato così tanto tempo prima che diventasse realtà.

Mustaine: Abbiamo avuto alcune opportunità di partecipare a questi festival, e abbiamo anche recentemente fatto delle date con gli Slayer (American Carnage Tour). Personalmente, non è da molto tempo che sono al corrente di questo progetto. L’altra sera ho cenato con Lars (Ulrich) e mi ha detto che già un anno e mezzo fa contattò il tour manager degli Slayer per sondare il terreno, e vedere se tutto questo fosse stato possibile. È stata una fortuna che io non l’abbia saputo allora, perché sarei stato per un anno e mezzo con questo pensiero.

Revolver: Per molto tempo sembrava ci fosse un po’ di sangue acido tra voi, specialmente tra Slayer e Megadeth, e tra Megadeth e Metallica. Cos’è che ha cambiato le cose?

King: Prima di intraprendere il tour in Australia e Giappone con i Megadeth, stavo leggendo un numero di Revolver in cui c’era un’intervista con noi e Dave. Iniziai a pensare che non mi ricordavo affatto perché non ero più amico con Dave, non riuscivo a ricordare per quale motivo avrei dovuto essere arrabbiato con lui. Andammo all’aeroporto e incontrammo Dave nella sala d’aspetto. Andai da lui, gli strinsi la mano e dissi, “Ehi amico, credo che non ci parliamo da tipo 15 anni!” Abbiamo un sacco di date da fare insieme, e sinceramente quando c’ho parlato, mi è venuto in mente l’amico che apprezzavo 25 anni fa.

Mustaine: Abbiamo semplicemente imparato a fare un passo indietro. Personalmente sono cambiato moltissimo dal periodo in cui abbiamo iniziato a organizzare questo tour. La prima persona con cui ho parlato è stata Kirk (Hammett). Abbiamo parlato per un po’, e poi siamo andati a cena, dove mi sono seduto vicino a James (Hetfield) e Lars. È stato bello pensare a quanto abbiamo cambiato il mondo… vent’anni fa probabilmente questo tour non avrebbe mai visto la luce: eravamo tutti troppo giovani, e non riuscivamo a gestire la fama in modo adeguato.

Revolver: Cosa rappresentano gli Slayer nei “Big Four”?
King: Rappresentiamo tutto ciò che c’è di male nei Big Four, e storicamente, credo che siamo stati quelli che abbiano rappresentano meglio il thrash, ma è curioso come queste 4 band, nate dallo stesso movimento, si siano sviluppate differentemente.

Revolver: E i Megadeth?
Mustaine: I nostri testi sono un po’ più profondi degli altri, ma siamo tutti differenti in questo senso. I testi degli Slayer sono diversi da quelli degli Anthrax, ad esempio. Siamo come una finestra divisa in 4 parti, ci sono 4 diverse prospettive ma tutte che inviano lo stesso messaggio.

Revolver: Dal momento che i Metallica faranno da headlinear in questi show, Kerry, dovrebbero essere preoccupati di essere “oscurati” da qualcuno di voi?
King: Una cosa della quale non sono contento, e non ne eravamo al corrente prima, è che non sempre i Big Four suoneranno di fila. Alcuni giorni, ci sono altre band tra di noi, ed è davvero un peccato. Una serata che termina con Anthrax, Megadeth e Slayer sarebbe brutale. Non ho nulla contro le altre band, ma davvero non ero al corrente di questa cosa. Ma sì, comunque, noi apriremo per i Metallica alcune sere. Ho visto i Metallica due volte in questo tour, e può darsi che non presenteranno dei pezzi più orecchiabili come invece hanno fatto negli Stati Uniti. Sono professionisti, non avranno problemi ad adattarsi. Detto questo, posso assicurare che la nostra scaletta sarà brutale.

GUARDA IL VIDEO DEI BIG FOUR NELLA SESSIONE FOTOGRAFICA

 

13 giugno 2010 | Metallica e WWE?

Voci non ufficiali riportano che i Metallica nei prossimi sei mesi saranno coinvolti dalla WWE (il Wrestling Americano) per nuove Theme Song e Storyline . Triple H , Undertaker e Batista sono dei fans della band e per risollevare il rating degli spettacoli la stessa ha pensato di puntare sulla band Californiana per alcune apparizioni (si parla del prossimo Monday Night) e portare la band definitivamente all’evento di Wrestlemania 27 che si terrà tra marzo ed aprile del 2011

13 giugno 2010 | Il libro di Kirk , prossimo disco della band e Tour…

Secondo RollingStone.com, il chitarrista dei Metallica Kirk Hammett sta progettando di lavorare su un libro, dal titolo “Too Much Horror Business” (titolo di una canzone dei Misfits), che raccolga tutte le sue passioni extra musicali. “Poster di film horror, giocattoli, artwork, fumetti, cose del genere”, ha spiegato il chitarrista. “Sono cose che mi appassionano da sempre. Ricordo che trovai il mio primo giornale horror a San Francisco quando avevo 6 anni.”
Da allora, Hammett è diventato un collezionista famoso, arrivando a spendere cifre considerevoli per ottenere pezzi rari. “Il mio film horror preferito è probabilmente “La mummia” (1959) o “La moglie di Frankenstein” (1935),” ha detto il chitarrista a Rolling Stone. “Sono uno all’antica, un grande fan di Boris Karloff. Tra i film recenti, mi piacciono un sacco “La casa” (1981) e “Re-Animator” (1985). Sto ancora aspettando per vedere “The Human Centipede”, non vedo l’ora!

Artisan News Service ha incontrato Kirk Hammett al recente concerto di Jeff Beck all’Iridium Jazz Club di New York.
Alla domanda su cosa ne pensasse delle prossime date che vedranno i “Big Four” insieme, Hammett ha risposto: “Beh, sarà sicuramente molto divertente. Sarà come una rimpatriata per noi. Non vediamo l’ora, sicuramente, di incontrarci dopo tanto tempo tutti insieme, ricordare i vecchi tempi, le vecchie litigate e tutta roba del genere. Sarà molto eccitante, sicuro.”
Riguardo a cosa i fans si possono aspettare dal prossimo album dei Metallica, il chitarrista ha detto: “Nell’immediato, non abbiamo piani al riguardo. Per ora ci stiamo concentrando maggiomente per finire il tour. A novembre finiremo, e ci prenderemo una piccola pausa.”

Secondo Billboard.com, i Metallica sono al 2° posto questa settimana nella classifica “Hot Tours”, che si basa sulle vendite totali al box office nei paesi latino americani, durante la prima metà dell’anno. I concerti dei Metallica sono stati in Perù, Costa Rica, Panama, Colombia, Venezuela, Cile

12 giugno 2010 | Kirk al tributo di Les Paul

Secondo Associated Press, Ace Frehley (ex chitarrista dei KISS), Kirk Hammett e Zakk Wylde erano all’Iridium Jazz Club di New York per assistere al concerto di Jeff Beck. Lo show, tenutosi mercoledì sera (9 giugno), è stato in memoria della leggenda del rock Les Paul . Hammett, che considera Beck uno dei suoi idoli, ha detto: “Fa tutto con il sorriso in faccia, mentre ti chiedi ‘Ma come diavolo fa a farlo?'”
Frehley e Wylde hanno entrambi riassunto il concerto con un solo aggettivo: “grandioso”. L’intero show è stato filmato dalla PBS e molto probabilmente sarà disponibile in DVD prossimamente.


   

ZONAMETALLICA V4.0 FAN CLUB UFFICIALE ITALIANO DEI METALLICA #350 Copyright 2006 - 2014 Design by Mariosky Inc.

Powered by Warp Theme Framework
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.